Brand Oleifici Mataluni

Una storia italiana

La storia di Olio Dante inizia a Genova nel 1849, quando Andrea - capostipite della famiglia Costa - inizia a commercializzare e trasportare olio di oliva e tessuti dalla Sardegna alla Liguria. Nel 1854 Giacomo Costa fonda la ditta “Giacomo Costa fu Andrea”, specializzandosi nell'acquisto dell’olio di oliva grezzo nei paesi del Mediterraneo per esportarlo oltreoceano con l’etichetta Costa.
Nel 1898 partono le prime spedizioni dirette in Nord America, Argentina e Australia, Paesi nei quali il consistente flusso di emigrati italiani genera la domanda di prodotti alimentari nazionali. La necessità di trasportare rapidamente i propri prodotti, induce Giacomo Costa prima a procurarsi navi da carico usate e poi a farle costruire direttamente, dando vita a quella che diventerà la flotta della Costa Crociere. Tra i diversi prodotti italiani, quello più richiesto è proprio l’olio, alimento indispensabile per la cucina italiana ma che nelle Americhe non è ancora diffuso, sostituito da grassi animali e vegetali come il burro e la margarina. Quando Eugenio, uno dei figli di Giacomo Costa, intraprende il primo viaggio nel Nord America con lo scopo di consolidare una rete di vendita, scopre una sorprendente notizia: gli americani identificano il nome Costa più con i portoghesi che con gli italiani, ed è quindi opportuno cambiare marchio perché “il richiamo all’Italia dev’essere facile e immediato”. L’idea di dare all’olio esportato il nome Dante, nasce per offrire agli italiani un prodotto che, nell’immaginario collettivo, richiamasse la patria e che - nelle intenzioni di Giacomo Costa - venisse associato direttamente all’Italia, proprio come il Sommo Poeta. Già nel 1904, Olio Dante è talmente conosciuto in America da ricevere all’Esposizione di San Louis la sua prima Grande Medaglia d’Oro come miglior prodotto, che sarà seguita dalla seconda medaglia nel 1915 a San Francisco e dalla terza nel 1935 a Bruxelles. La scelta del nome è così felice che qualcuno tenta subito di mettersi sulla scia del successo. Gli spagnoli lanciano l’olio “Beatrice”, con un marchio identico in cui il profilo aquilino dell’autore della Divina Commedia è sostituito da quello gentile della sua musa. In campo pubblicitario i Costa sono all’avanguardia, le inserzioni sulla stampa sono raffinate sia nell’impostazione grafica, sia nella realizzazione a colori, utilizzando talvolta capolavori dell’arte italiana e fiamminga. Sono fra i primi, nel 1928, a firmare contratti con l’Eiar per gli annunci radiofonici, pagati 2 lire a parola e trasmessi dalla Radio Italiana. Quindi, incaricano un disegnatore di creare il personaggio Dantina, una bimbetta con il vestitino corto, un fiocco nei capelli e le scarpine alla bebé. Risalgono al 1933 le prime reclame sulle pagine de "Le Vie d'Italia", storica rivista del Touring Club Italiano. Nel 1959 Olio Dante debutta sulla Rai nel Carosello di Peppino De Filippo, nei panni del famoso “cuoco sopraffino” e, successivamente, della coppia Paolo Panelli e Bice Valori sulla riviera ligure. Nel 1967 riceve l’Oscar dell'imballaggio per la nuova capsula salvagocce contenuta nel tappo "drop stop".
Nel 1985 la multinazionale anglo-olandese Unilever rileva Olio Dante con l’impianto storico di Inveruno, gestito dalla Van Den Bergh. Nel 2008 il gruppo spagnolo SOS-Cuetara, che fa capo alla famiglia Salazar Bello, a sua volta acquisisce il brand italiano per poi rivenderlo, nell’aprile 2009, agli Oleifici Mataluni. Dopo 24 anni, dunque, l’etichetta del “Sommo Poeta” rientra in Italia grazie alla brillante operazione finanziaria condotta dalla famiglia Mataluni. A partire dal mese di maggio, anche la produzione viene trasferita a Montesarchio (Benevento) nel moderno stabilimento degli Oleifici Mataluni, dotato di un laboratorio altamente specializzato nel Controllo Qualità e di un Centro di ricerca per lo sviluppo di materie olearie e packaging innovativo (Criol), uno dei più importanti complessi agroindustriali oleari al mondo.

Gli Oleifici Mataluni

Gli Oleifici Mataluni, nati nel 1935 a Montesarchio (Benevento) da un piccolo frantoio a dimensione artigianale, rappresentano uno tra i più importanti complessi agroindustriali oleari al mondo.
Al loro interno sviluppano l’intero processo produttivo: frantoio; raffinazione; imbottigliamento in confezioni di vetro, PET e latta; produzione di bottiglie in PET, tappi, imballaggi ed etichette.
Dal 1980 l'industria è guidata dal Presidente Biagio Mataluni che - insieme alla moglie Elvira, ai fratelli Fabio, Vincenzo e Domenico, al figlio Biagio Flavio e al cognato Gaetano Avino - ha rilanciato l'attività intrapresa dal nonno, specializzandosi nel private label e nei prodotti a marchio della Grande Distribuzione italiana ed estera.
Nel corso del 2006, gli Oleifici Mataluni avviano un notevole piano strategico che porterà all’acquisizione dei marchi Topazio ed OiO, oltre ad etichette minori originariamente di proprietà delle aziende Chiari & Forti S.p.A., determinando un accorciamento della filiera a beneficio del consumatore e del mondo agricolo. Quindi, acquistano dalla Carapelli S.p.A. altri 11 marchi di oli di oliva, tra cui Lupi e Minerva, appartenuti alla famosa azienda ligure Minerva Agricola Alimentare. Nel 2009 rilevano il brand Olio Dante dal gruppo spagnolo Sos-Cuetara, riportando dopo 24 anni in Italia la storica etichetta del Sommo Poeta, creata da Giacomo Costa a Genova nel 1854, e dando un nuovo importante impulso al Made in Italy. Infine, nel 2011 definiscono il passaggio del marchio Olita dalla Star, con la quale avviano anche una importante collaborazione sul canale food service.


Insieme ad Unaprol, il più grande consorzio olivicolo italiano che riunisce 550mila produttori agricoli, nel 2010 gli Oleifici Mataluni costituiscono il Consorzio Evolio. Un grande progetto di filiera, che unisce olivicoltori e produttori oleari con l’obiettivo comune di valorizzare solo il meglio delle produzioni italiane. L’Olio Lupi con il marchio I.O.O.% Qualità Italiana, proviene da una filiera certificata e interamente italiana che consente anche ai piccoli produttori di affacciarsi sul mercato con un prodotto che nasce negli uliveti e arriva direttamente a tavola.
Nel 2011 siglano uno storico accordo con la Nippon, uno dei più grandi canali giapponesi di distribuzione, per la commercializzazione dei brand in esclusiva per il Giappone, che si aggiunge agli altri mercati di distribuzione (Germania, Danimarca, Olanda, Inghilterra, Polonia, Repubblica Ceca, Bulgaria, Croazia, Ucraina, Albania, Malta, Stati Uniti, Australia, Filippine, Cina e Iran).
Oggi, con un moderno stabilimento dotato di impianto di trigenerazione e fotovoltaico, un laboratorio specializzato per il Controllo Qualità ed il Criol - Centro di ricerca per lo sviluppo di materie olearie e packaging innovativo (riconosciuto nel 2010 dal Miur), si collocano tra i principali produttori di oli alimentari nello scenario internazionale, producono in private label oli per aziende leader della Grande Distribuzione Organizzata e raggruppano 23 marchi storici, tra cui Olio Dante, Topazio, Olita, OiO, GiCo, Lupi, Minerva e Vero.
Proprio grazie agli investimenti nel settore Ricerca e Sviluppo, a partire dal 1998 gli Oleifici Mataluni introducono il PET nel mercato oleario, ideando e producendo una bottiglia completamente riciclabile anche per gli oli di qualità (particolarmente apprezzata negli Stati Uniti ed in Giappone), e nel 2011 presentano il progetto Re-Waste per lo smaltimento e la valorizzazione delle acque di vegetazione. 
Nel 2013 entrano a far parte di Campania Bioscience, il distretto che opera nel settore delle biotecnologie e delle scienze della salute.
Sempre nel 2013 viene lanciata per la prima volta in Europa la nuova bottiglia per oli alimentari realizzata in plastica 100% riciclata, nell’ambito del progetto “Re-Pack Edoils. Use of 100% Post-Consumer Recycled Polyethylene Terephthalate to produce packaging for edible oils”, finanziato dalla Commissione Europea nel programma CIP Eco-Innovation. L’azienda è inoltre impegnata nel progetto e-Gotham (2012-2015) per la produzione e la gestione di energia attraverso microreti intelligenti.
Tra i riconoscimenti ricevuti, il premio “Innovazione Amica dell’Ambiente” (2010 - Green Economy Legambiente), il premio “Eletto Prodotto dell’Anno” (2011 - TNS Italia) assegnato all’intera linea Dante, il premio “DM Awards” (2012) per il miglior sito web delle aziende del largo consumo. Gli Oleifici Mataluni diventano Campione Nazionale agli European Business Awards (2013) e si aggiudicano il Premio Cluster “Best in Show” nella categoria “Salute, biotecnologie e agroalimentare” allo SMAU 2013.
Nel 2014 l’azienda ha ricevuto il premio “Coop for Kyoto”, il riconoscimento che Coop attribuisce alle migliori iniziative dei propri fornitori, in tema di risparmio energetico e di minore impatto ambientale. Il complesso oleario è risultato il più virtuoso per la dimensione degli impianti installati.

Politica Aziendale - Bilancio Sociale

Certificazioni

OLIO DANTE SPA ISO 9001 · OLIO DANTE SPA IFS · OLIO DANTE SPA BRC ·  OLIO DANTE SPA BIO · OLIO DANTE SA 8000 · OLIO DANTE PC FOOD · KOSHER CERTIFICATE

Company Profile

Company Profile Oleifici Mataluni

Ricerca e Sviluppo

L’attenzione alla qualità e la tendenza all’innovazione continua sono garantite dalla presenza, nel complesso agroindustriale degli Oleifici Mataluni, del Centro di ricerca per l’industria olearia (Criol), specializzato nello sviluppo di materie olearie e packaging innovativo. Il Criol, nasce nel 2001 dalle esigenze di ricerca e sviluppo degli Oleifici Mataluni e dalla collaborazione con il Dipartimento di Scienza degli Alimenti dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, e nel 2004 sviluppa il progetto “Controllo qualità e innovazione tecnologica nell’industria olearia”. Oggi il Criol è considerato tra i centri di eccellenza più all’avanguardia nel settore oleario e, dal 2010, è incluso nell’Albo ministeriale dei laboratori di ricerca riconosciuti dal MIUR.
Il Criol opera in attiva collaborazione con numerosi centri di ricerca italiani ed europei e con prestigiosi atenei tra cui l’Università di Napoli “Federico II”, la Seconda Università di Napoli, l’Università di Salerno e l’Università del Sannio. Le numerose collaborazioni scientifiche, la presenza di strumentazioni innovative e di giovani ricercatori provenienti da esperienze di ricerca in ambito universitario, consentono al Criol di portare avanti in maniera efficace diverse linee di ricerca nei settori del controllo della qualità, del miglioramento delle proprietà nutrizionali e sensoriali degli oli, dell’innovazione nelle tecnologie di produzione, dello sviluppo di imballaggi innovativi per funzionalità ed eco-compatibilità, e della valorizzazione di sottoprodotti dei processi produttivi. Le pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali, la partecipazione a convegni di settore, il coordinamento di progetti di ricerca nazionali e internazionali, l’introduzione di innovazioni industriali di processo e di prodotto, testimoniano l’attività ed i risultati del Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni.

Progetti in corso:

Progetto VA-LORE

(Progetto "VALO-RE - Valorizzazione dei reflui oleari per la formulazione di alimenti funzionali e per la produzione di bioenergia" - finanziato a valere sul PSR Regione Campania 2007-2013 Misura 124 con DRD n° 274 del 12/7/2012, CUP: B25C12000050004.)

http://www.progettovalore.it/

Progetto CAMPUS 

(Progetto :“Introduzione e valorizzazione di alimenti salutistici e razionalizzazione produttiva nelle filiere tradizionali della Regione Campania” CUP B77I12000130007 POR Campania FESR 2007-2013 – Asse 2 – O.O. 2.)  

http://www.prodalricerche.it/index.php?option=com_content&view=article&id=120:introduzione-e-valorizzazione-di-alimenti-salutistici-e-razionalizzazione-produttiva-nelle-filiere-tradizionali-della-regione-campania&catid=39&Itemid=372&lang=it

Progetto RE-PACK EDOILS 

(Progetto: “Use of 100 per cent Post-Consumer Recycled Polyethylene Terephthalate to produce packaging for edible oils” - Programma CIP Eco-innovation; contratto n. ECO/10/277355/SI2.599775) 

http://www.re-packproject.it/sito/it

Controllo Qualità


La qualità di tutti i prodotti realizzati nel complesso agroindustriale oleario degli Oleifici Mataluni è certificata dal laboratorio Controllo Qualità aziendale, uno tra i più moderni ed innovativi laboratori per l’industria alimentare esistenti in Italia. Biologi, chimici e tecnologi effettuano ogni giorno numerose analisi e controlli su tutte le partite di olive e di olio che entrano nello stabilimento, sui prodotti in lavorazione e sul prodotto finito prima della distribuzione.
Tutte le fasi di produzione avvengono sotto il controllo e la supervisione del laboratorio degli Oleifici Mataluni, dotato di strumentazioni avanzate e di personale altamente qualificato che - insieme alla continua verifica dell’affidabilità delle proprie prestazioni e alla proficua collaborazione con altri istituti e centri di analisi e ricerca - consente di accertare la qualità, la genuinità e la salubrità di ogni prodotto immesso sul mercato a tutela dei consumatori.
Il laboratorio è attrezzato anche con una moderna e funzionale sala per l’analisi sensoriale degli oli, allestita secondo le direttive del Consiglio oleicolo internazionale. Il gruppo di assaggio, opportunamente addestrato in base a quanto stabilito dalla normativa nazionale ed internazionale, effettua la valutazione organolettica di tutti gli oli in accettazione e del prodotto finito, per accertarne la conformità al profilo sensoriale atteso. Una sezione del laboratorio è dedicata al controllo della conformità dei materiali da imballaggio. Oltre al prodotto, quindi, anche i materiali impiegati per il suo confezionamento sono attentamente controllati presso il laboratorio aziendale, per accertarne la qualità, la funzionalità e la salubrità prima dell’impiego.
Il Controllo Qualità accompagna ogni fase dei processi produttivi, ed ogni processo avviene nel rispetto delle rigorose procedure elaborate dall’ufficio qualità degli Oleifici Mataluni e verificate da organismi di certificazione esterni.
Il sistema di gestione per la qualità, l’ambiente e la responsabilità sociale degli Oleifici Mataluni è certificato secondo standard internazionali (ISO 9001, ISO 14001, IFS, BRC, SA8000).

Il Marketing e la Comunicazione


Gli Oleifici Mataluni sono dotati di un'Area dedicata al Marketing e alla Comunicazione: una vera e propria fabbrica di idee in cui creativi, grafici, copywriter e studenti realizzano campagne pubblicitarie, producono contenuti multimediali, curano eventi e conferenze stampa, individuano il naming dei prodotti e sperimentano nuovi linguaggi sul web 2.0, analizzando dati di mercato ed investimenti pubblicitari.
Vengono realizzati tutti i processi di ideazione, produzione e promozione delle attività degli Oleifici Mataluni, collaborando con le principali università italiane, con le associazioni dei consumatori, con Centromarca e con un network di Food Blog.
Prende forma una evoluzione della comunicazione che parte da relazioni sostenibili con i consumatori e gli organi di informazione, e riesce a dare voce ai responsabili di acquisto, che partecipano attivamente alla costruzione dell’identità del brand, creando contenuti per il web, condividendo le informazioni e testando nuovi prodotti e packaging innovativi ideati dagli Oleifici Mataluni.
Tra le principali attività realizzate, i progetti “Sostieni la Natura”, “Ricette di famiglia”, “Io merito un’opportunità…” con l’Università del Sannio, P.E.T. e Oliogramma; naming e lancio media “ConDisano” e “Terre Antiche”; “Dante Family Day”; canale online “Dante Store”; Temporary Store nelle stazioni italiane; partnership in occasione dei giochi olimpici di Londra 2012 a “Casa Italia” e della Mostra del Cinema di Venezia; cooking show a “Casa Sanremo”; sponsorizzazioni di Calcio Napoli, Basket Cantù, Benetton Rugby e Benevento Calcio; concorsi “Scendi in Campo” e “Il Gusto di Tifare”; portale web oleificimataluni.com e sito mobile di Olio Dante.
L'esperto risponde

Per maggiori informazioni,
i nostri ricercatori sono a tua disposizione dal lunedì a venerdì.
Orario 9-13/15-19.

seguici su | |

Olio Dante S.p.A. - Zona Industriale Via Badia, 82016 Montesarchio (BN) Italy - ©2011 oliodante.com - Partita Iva 12625121004

Privacy & Cookie Policy | Disclaimer | Credits